Tag: incidenti

Infortuni domestici: gli anziani i più colpiti!

L’organizzazione Mondiale della Sanità definisce infortuni domestici “gli incidenti per i quali sono somministrate cure mediche e che si verificano nelle abitazioni o negli immediati paraggi, (cortili, giardini, garage)  nel tempo libero e/o a scuola”. Questa tipologia di incidenti coinvolge ogni fascia d’età e rappresenta nei Paesi sviluppati la prima causa di morte per i bambini, anche se il gruppo in assoluto più colpito è quello delle casalinghe e degli anziani.Categorie di persone, quest’ultime,  che trascorrono in media più ore nelle proprie abitazioni e svolgono in casa un maggior numero di attività. Le più colpite sono le casalinghe: ben quattro incidenti su dieci coinvolgono casalinghe di ogni età.  Più delle volte sono le donne che utilizzano gli elettrodomestici per le faccende di casa, col pericolo di folgorazione; sono loro che, preparando il pranzo, vengono a contatto coi fornelli e coi liquidi bollenti con il conseguente pericolo di ustioni; sono loro che usano detersivi, abrasivi e disinfettanti. Sono le donne che spostano i mobili per le pulizie e che, il più delle volte, devono conciliare lavoro casalingo, cura dei figli e anche occupazione fuori casa. Insomma prese da fretta e stress diventano più facili soggetti di incidenti. Riguardo agli anziani uno dei rischi maggiori è legato al pericolo cadute. Dall’indagine Istat emerge che le donne over 65 sono proprio la categoria più colpita. La lentezza di riflessi e la fragilità le rendono particolarmente vulnerabili: per loro in particolare è sempre in agguato il pericolo di cadute (con rischio, di frattura del femore), che in età avanzata può  essere mortale. Si scivola sul pavimento lucido o umido oppure dentro la vasca da bagno. Continua a leggere “Infortuni domestici: gli anziani i più colpiti!”

× Featured

Mi racconto...

Gli anziani alla guida : sono davvero pericolosi ?

A causa dell’invecchiamento della popolazione la percentuale di anziani alla guida è destinata a crescere.

Non esistono norme speciali di circolazione stradale per i conducenti anziani, ma a causa delle loro ridotte capacità fisiche, essi devono essere particolarmente accorti quando sono alla guida.

Questi ultimi sono più pericolosi per se stessi che per gli altri. Il tasso di incidenti mortali che coinvolgono conducenti di età superiore a 75 anni è cinque volte superiore alla media per i conducenti in generale e il loro tasso di lesioni è doppio. Sono circa 3 milioni gli over 70 con la patente in Italia. Molti di questi , circa la metà , sono ancora in grado di guidare. Molti altri, circa uno su due, ha riflessi poco pronti, e circa uno su quattro ha qualche deficit di attenzione che pregiudica una guida sicura. A dirlo una ricerca presentata durante il Congresso Nazionale della Società Italiana di Gerontologia e Geriatria (SIGG), svolto a Milano lo scorso mese di Novembre 2012. Come migliorare la loro sicurezza e ridurre il numero di vittime al volante tra gli anziani, che sono circa un migliaio ogni anno? Secondo gli esperti SIGG sarebbe opportuno scegliere criteri più rigorosi di quelli attuali per scegliere chi può rinnovare la patente. Secondo il Codice della Strada, la patente di guida va rinnovata ogni 10 anni fino ai 50 anni e, a partire dai 70 anni, ogni 5 anni, dopo gli 80 anni la valutazione va fatta ogni 2 anni. Continua a leggere “Gli anziani alla guida : sono davvero pericolosi ?”

× Featured

Mi racconto...